Pallanuoto, per l’Ortigia domani c’è la matricola Roma Vis Nova

condividi news

L’Ortigia è al lavoro per preparare il primo impegno di una settimana molto importante

 

Domani, pomeriggio, alle ore 15.00, alla piscina “Paolo Caldarella” di Siracusa, i biancoverdi sfideranno la matricola Roma Vis Nova, nell’anticipo del dodicesimo e penultimo turno del campionato di Serie A1. Una partita in cui il pronostico è tutto a favore dei ragazzi di Piccardo, ma che bisognerà affrontare con la massima grinta e senza cali di tensione. Questo perché si tratta di una gara importante per provare a scalare un’altra posizione in classifica, ma anche perché giocare bene servirebbe ad arrivare al meglio alla sfida di Euro Cup, prevista sabato pomeriggio a Kotor, in Montenegro, contro il Primorac, ultima chiamata per provare a giocarsi le poche chance di qualificazione. Servirà un’impresa sportiva che sembra quasi impossibile, ma è sempre meglio affrontarla con fiducia e dopo una prova convincente. Intanto bisogna pensare però al campionato. Piccardo sta lavorando molto sui meccanismi difensivi, riguardo ai quali, al momento, la squadra mostra di avere qualche limite. La partita contro la Roma Vis Nova permetterà quindi di mettere in pratica quanto preparato dall’allenatore ligure. I romani, guidati da Alessandro Calcaterra, sono un mix di gioventù ed esperienza, al momento sono penultimi in classifica ma in piena corsa per la salvezza, essendo riusciti a muovere la classifica con cinque punti. Sulla carta, l’Ortigia è favorita, ma proprio per questo, vietato distrarsi.

Alla vigilia, parla il difensore Giorgio La Rosa, il quale invita a non prendere sottogamba il match di domani: “Questa partita non va assolutamente sottovalutata, anche perché giochiamo contro una formazione che, a mio avviso, ha raccolto meno punti di quelli che meritava. Una formazione organizzata, che gioca molto bene a pallanuoto, dotata anche di buone individualità. Loro verranno qui per giocare a viso aperto e senza nulla da perdere. Per quanto ci riguarda, avremo bisogno di massima attenzione e massima concentrazione, ciascuno di noi dovrà mettere a disposizione del gruppo quell’umiltà che ci ha contraddistinto nelle vittorie ottenute, evitando la presunzione che ci ha invece condannato nelle sconfitte”.

La Rosa sottolinea poi l’importanza di questa gara ai fini della classifica di serie A1, a due giornate dal termine della prima fase: “Siamo consapevoli che, vincendo questo anticipo, avremmo la possibilità di riprenderci il quarto posto, in attesa della gara tra Telimar e Recco. Sappiamo di avere perso qualche chance importante contro squadre che, sulla carta, avremmo potuto e dovuto battere. È anche vero, però, che abbiamo giocato tante partite e magari in alcune ci è mancata un po’ di lucidità, soprattutto nel finale, per chiuderle o per controllarle e portarle a casa. Ad oggi, comunque, il nostro obiettivo è di concludere questa parte di stagione tra le prime quattro”.

Il difensore dell’Ortigia pensa a come affrontare tatticamente la Roma Vis Nova, ma volge lo sguardo anche al prossimo impegno di Euro Cup contro il Primorac: “Dal punto di vista tattico dovremo offrire una prova solida a livello difensivo, anche in preparazione della partita di sabato a Kotor, quando dovremo fare una prestazione perfetta per provare a fare l’impresa e passare il turno in Euro Cup. Dobbiamo lavorare tanto difensivamente, già da domani, perché a Kotor l’aspetto più importante sarà prendere meno gol possibili. Ciò considerando che poi in avanti abbiamo tanta qualità e sappiamo che, anche nelle partite in cui non siamo particolarmente cinici, riusciamo a fare un certo numero di gol. Domani quindi dobbiamo concentrarci sull’aspetto difensivo e fare bene, in vista della sfida di sabato”.

Fotocredits: Maria Angela Cinardo – Mfsport.net

Altri Articoli

invia segnalazioni