Siracusa, si costituisce l’A.BB.A.T., l’associazione che riunisce B&B e alloggi turistici in città

condividi news

I soci fondatori sono Maurizio Amaldi, Viviana Cannizzo, Roberto Fai, Massimo Fiumara, Marta Messina, Walter Miduri, Marco Ruscica, Lilian Beatriz Valenzuela Anghileri e Luigi Veneziano

Si è costituita in questi giorni l’Associazione “A.BB.A.T. SIRACUSA” (B&B e Alloggi Turistici di Siracusa) con lo scopo di raggruppare molti operatori della “piccola ospitalità turistica” di Siracusa (e provincia), al fine di far crescere nelle Istituzioni locali (Comuni, Provincia Regionale, ecc.) la consapevolezza politico-strategica del settore turistico nella nostra realtà siracusana e provinciale.

Lo scopo di “A.BB.A.T. SIRACUSA” è aggregare le tante figure del settore della “piccola ospitalità turistica” operanti come piccole imprese (singole o associate) con Partita Iva, e quei soggetti operanti con il Cod. Civile (art. 1571 e ssg.), nella forma delle “locazioni brevi”. Fenomeno ampiamente diffuso a Siracusa, come in tanti Comuni turistici, cresciuto in maniera esponenziale nel corso dell’ultimo quindicennio, come risposta positiva al diffuso e globale “turismo esperienziale” che – a seguito dello sviluppo impresso dal web/internet – ha conosciuto una pervasiva affermazione con il ruolo delle “piattaforme” globali (Booking AirBnb, HomeHolidays, ecc.).

Il “turismo globale” non ha solo arricchito lo scenario delle forme di incontro tra domanda ed offerta nelle tipologie dell’ospitalità turistica, ma ha visto crescere la costellazione degli operatori del settore. Un fenomeno di forte accelerazione, con effetti economico-sociali e di sviluppo notevoli, con la “scesa in campo” (anche in forme irregolari ed “informali”, come in tutti i fenomeni inediti) di centinaia/migliaia di ragazzi, giovani, coppie, ecc., che hanno sperimentato inedite esperienze di lavoro, mettendo in “produttività” un diffuso patrimonio immobiliare (casette, ville, appartamenti, strutture ricettive, ecc.). Giovani “operatori del turismo” che hanno maturato professionalità nelle relazioni coi turisti, ed anche percepito i diffusi disagi delle città sul versante delle “politiche del turismo”.

Nuove figure sociali creatrici di produttività e servizi nella “piccola ospitalità” con un patrimonio di competenze che rivendica un inedito assetto organizzativo, dal momento che si tratta di un “insieme sociale” mosso dall’esigenza di curare i propri legittimi “interessi economici” nel quadro della concorrenza nell’ospitalità turistica. Un ampio arcipelago di “singolarità” di offerta di ospitalità turistica che non rappresenta un “corpo di pressione comune”, tale da far sentire la propria voce organizzata di fronte alle tante criticità esistenti nelle realtà comunali e nel quadro delle deboli politiche del turismo delle Istituzioni.

Per tale scopo aggregativo nasce “A.BB.A.T. SIRACUSA”, associazione senza scopo di lucro, aperta ai contributi di idee degli operatori dell’ospitalità turistica che intendono condividere un luogo associativo, uscendo dall’individualismo organizzativo – ferma restando l’autonomia dell’attività promozionale dei singoli operatori – e rappresentare una forza di pressione verso Amministrazioni e Comuni, per mettere a punto una “politica di sistema” nel settore turistico, migliorando qualità dei servizi, eliminando le criticità esistenti (mobilità urbana; sistema dei rifiuti; parcheggi; servizi; destagionalizzazione turistica, eventi culturali, ecc.). Dalla “Tassa di soggiorno” – tema attualissimo, con l’estensione della stessa a carico dei turisti ospiti nelle residenze operanti con le cosiddette “Locazioni brevi” –, all’uso delle risorse di tale tassa che i Comuni devono, per legge, destinare alle esigenze dirette e specifiche del turismo, all’istituzione di “Consulte turistiche” per un coinvolgimento ed ascolto delle istanze degli operatori, per uscire dal carattere episodico e occasionale con cui le Amministrazioni guardano a questo importante vettore dello sviluppo economico-sociale della nostra realtà siracusana.

Altri Articoli

invia segnalazioni