fbpx

Infiltrazione mafiosa, interdittiva a 4 aziende di Carlentini

Un provvedimento di interdizione per rischio d’infiltrazione mafiosa è stato notificato dalla Prefettura a quattro aziende della filiera agroalimentare di Carlentini. Durante la lunga e complessa istruttoria sono emersi elementi gravi, precisi e concordanti sulla permeabilità alla criminalità organizzata mafiosa delle ditte tutte riconducibili ad un gruppo familiare coinvolto nel 2015 nell’operazione Terre emerse eseguita dai carabinieri e coordinata dalla Procura di Siracusa. Le indagini avevano fatto luce su un’organizzazione criminale “finalizzata all’appropriazione indebita di terreni altrui e al conseguente ottenimento del maggior beneficio economico possibile dalle terre così illecitamente sottratte.

Condividi: