fbpx

Canale Galermi, Cafeo: “’emblema dell’inefficienza della Regione”

“Si svolgerà domani a Palermo intorno a mezzogiorno l’ennesima riunione avente per tema il destino del canale Galermi e lo sblocco delle risorse destinate alla sua manutenzione che, approvate nell’ultima finanziaria grazie a un mio emendamento, ancor oggi non riescono ad essere spese per incomprensibili artifizi burocratici e scarichi di responsabilità”. Lo rende noto l’On. Giovanni Cafeo, segretario della III Commissione ARS Attività Produttive.

“La vicenda del Galermi potrebbe essere tranquillamente utilizzata come manifesto dell’inefficienza e della superficialità della regione Siciliana – spiega Cafeo – specie in un periodo come questo dove con il clima torrido e in piena emergenza incendi si preferisce continuare ad ignorare gli sprechi idrici, mentre si amplifica ogni giorno la necessità e quindi il valore di un bene preziosissimo come l’acqua, soprattutto per il comparto agricolo”.

“Alla riunione parteciperà l’assessore all’Agricoltura Scilla, i rappresentanti del Genio Civile e del Consorzio di Bonifica oltra al dirigente del dipartimento Sviluppo Rurale e Territoriale – prosegue l’On. Cafeo – e finalmente proveremo ad individuare una volta per tutte il soggetto che dovrà effettuare i lavori già finanziati, provando a far cessare un’imbarazzante diatriba le cui conseguenze, ancora una volta, ricadono sugli agricoltori e sui titolari di concessione del canale, oggi in alcuni punti quasi a secco”.

“È evidente che non smetteremo un secondo di monitorare la situazione finché non arriveremo all’obiettivo – conclude l’On. Cafeo – specie dopo il sopralluogo dello scorso mese nel quale dimostrammo non soltanto che nel canale l’acqua è presente ma che interventi non autorizzati ne bloccavano l’afflusso in specifici punti, impedendone la regolare fruizione”.

Condividi: