Il segreto della vita

condividi news

U fattu è nenti: è comu si cunta, di Valerio Vancheri

A volte pensiamo che, una volta deciso il nostro futuro, avremo raggiunto lo scopo e non dovremo fare altro che accomodarci. 

Oggi mi rendo conto che non c’è solo uno scopo, solo una tappa. La nostra vita è fatta di gradini da raggiungere. Sta a noi stabilire se vogliamo fermarci, scendere o salire.

Il segreto della vita è avere uno scopo. Uno scopo ti rende la vita stimolante, lineare, verso l’obiettivo da raggiungere. La mancanza di uno scopo rende la vita circolare, monotona, inutilmente ripetitiva. Il segreto della vita non è amare: tutti siamo in grado di farlo; ma essere amati. Il segreto della vita è fare un viaggio: fuori e dentro di sé. Il segreto della vita è avere un’opinione e riuscire a trasmetterla. Il segreto della vita è fare un’esperienza, e riuscire a narrarla. Il segreto della vita è fregare il tempo. E c’è solo un modo: donando la vita a un figlio, con la speranza che un giorno anche lui faccia lo stesso. Il segreto della vita è godere di quel che ti circonda. Il segreto della vita è desiderare quel che hai. Il segreto della vita è provare una sottile, sopportabile invidia solo per coloro che ammiri veramente per quello che sono, e non per quello che hanno. Il segreto della vita è un cielo ambrato. Un tramonto che si spande, come sangue nell’acqua. Il momento più bello del giorno. Il più malinconico. Il più incline ai ricordi. Il segreto della vita sono le sedie in strada. La gente nell’ombra dei vicoli, che cerca rifugio dallo scirocco. Il segreto della vita è rendersi conto che il mondo va avanti anche senza di noi. Il segreto della vita è avere un amico. Il segreto della vita è il sorriso del tuo bambino. Il segreto della vita è l’approdo sicuro dei fianchi di una donna. Il segreto della vita è fermarsi a godere del tempo che passa.

Altri Articoli

invia segnalazioni