Presentato a Buccheri il Libro “Taula Matri. Il Vino del Sudest Sicilia. Mito e Storia”

condividi news

Nel suggestivo scenario di Buccheri, è stato presentato il libro “Taula Matri. Il vino del Sudest Sicilia. Mito e Storia” di Luigi Lombardo.

L’evento ha attirato un pubblico attento e qualificato, creando un’occasione unica per esplorare le ricchezze enogastronomiche del territorio.

L’iniziativa ha preso il via con i saluti istituzionali dell’assessore alla cultura, Francesca Costantino, che ha dato il benvenuto ai partecipanti e ha sottolineato l’importanza di promuovere la cultura enologica e gastronomica della regione.

Durante la presentazione del libro, l’autore Luigi Lombardo e Pippo Formica, consulente enogastronomico del volume insieme a Sebastiano Formica, hanno condotto un dialogo approfondito sulle tematiche principali trattate nel testo. “Taula Matri” esplora il mondo del vino nel sud-est della Sicilia.

L’evento ha visto la partecipazione di alcune delle cantine che sono state raffigurate nel libro come eccellenze enologiche. Tra queste, la Cantina Marabino, La Valle dell’Acate, Azienda Agricola Pupillo e Feudo Squiseating & Villa Fegotto. I partecipanti hanno avuto l’opportunità di assaporare una selezione dei vini più pregiati prodotti da queste cantine.

L’esperienza di degustazione è stata arricchita con l’abbinamento di oli provenienti da Buccheri, forniti dalla ditta Agrestis Soc. Coop. Agricola. Questi oli di alta qualità sono stati accompagnati da deliziosi antipasti a base di olive tondo-iblee, serviti con il tradizionale “spunzatu” nel pane fresco e fragrante, cotto nel forno a legna di Buccheri. L’approccio alla degustazione è stato improntato alla semplicità e alla valorizzazione dei prodotti locali di alta qualità.

La presentazione del libro “Taula Matri. Il vino del Sudest Sicilia. Mito e Storia” ha offerto un’opportunità unica per esplorare le radici culturali e culinarie della regione e per apprezzare le eccellenze enologiche locali. Il libro rappresenta un contributo prezioso alla valorizzazione del patrimonio enogastronomico della Sicilia orientale.

Altri Articoli

invia segnalazioni