fbpx

L’esperienza della salsiccia di Palazzolo presidio Slow Food

Nel 2002 Palazzolo Acreide è entrata a far parte del Patrimonio dell’Umanità come sito Unesco del Val Di Noto, grazie alle antiche radici greche e alla splendida architettura barocca. Nel 2014 Palazzolo Acreide viene accreditato nel Club dei Borghi Più Belli d’Italia e si classifica al secondo posto nell’edizione 2019 del programma televisivo “Il Borgo dei Borghi”, risultando il borgo più votato dal pubblico. Palazzolo è uno dei più interessanti siti siciliani nel campo delle eccellenze gastronomiche, per la lunga tradizione norcina con la sua massima espressione, la Salsiccia tradizionale di suino nero “Presidio Slow Food”, e per l’altrettanto antica e riconosciuta tradizione dolciaria, espressa dalle frequentatissime pasticcerie.

annunziata palazzolo acreide siracusapress

Particolare della chiesa dell'Annunziata

Palazzolo Acreide ha tanto da offrire a un visitatore curioso ed esigente: cinque musei, uno dei parchi archeologici più belli della Sicilia con il proprio Teatro Greco, i misteriosi “Santoni”, la balconata barocca più lunga del mondo, “la valle dei Mulini”, le chiese barocche ricche di opere d’arte, le feste religiose emozionanti e coloratissime, i boschi rigogliosi con i resti di antichi insediamenti e le chiese rupestri, il Carnevale più antico della Sicilia, il quartiere medievale con i resti del Castello e tanto tanto altro.

A Palazzolo Acreide, uno dei centri abitati più antichi ed importanti della Sicilia, la tradizione norcina ha origini antichissime che risalgono al tempo della colonizzazione greca. La salsiccia di suino nero siciliano (animale che ancora oggi viene allevato allo stato brado e semibrado) è da sempre la preparazione più pregiata. Può essere gustata fresca (alla brace o per insaporire altri piatti), sia essiccata.

mascheroni palazzo caruso palazzolo siracusapress

mascheroni di Palazzo Caruso

Si tratta di un prodotto di eccellenza rigorosamente preparato con carni locali, rispettando una ricetta antica. Un piatto forte e allo stesso tempo versatile che caratterizza un intero territorio e che finalmente ha la ribalta che si merita, ovvero quella internazionale. Da qualche anno, infatti, la salsiccia di Palazzolo Acreide è un presidìo Slow Food che ha avviato un progetto di salvaguardia e valorizzazione – a cominciare dal rigoroso disciplinare produttivo e di filiera controllata – che coinvolge un motivato gruppo di allevatori, trasformatori e ristoratori.

salsiccia di palazzolo slowfood siracusapress

La Salsiccia di Palazzolo presidio Slow Food

E grazie ad un accordo tra Slow Food ed AirBnb, oggi, l’antica salsiccia siciliana è una delle prima 50 esperienze nel mondo legate ad un progetto di turismo sostenibile e responsabile. L’esperienza comincia con la passeggiata bosco privato di Bauly, una foresta millenaria di lecci e querce di oltre sessanta ettari adiacente un feudo del ‘700 dove vivono allo stato semibrado decine di capi di suino nero siciliano e si può trovare il tartufo nero degli Iblei. Si prosegue poi con la visita del laboratorio in cui insieme agli artigiani norcini i viaggiatori preparano sia la salsiccia fresca che quella essiccata.

L’attività si chiude in una antica masseria immersa tra ulivi e frutteti nel cuore delle affascinanti colline del suddest siciliano ricamate da una fitta trama di muri a secco, dove gli ospiti potranno ristorarsi con una ricca degustazione di pietanze a base di salsiccia e lardo di suino nero siciliano, accompagnata dai formaggi, dalle verdure di stagione e dalle bruschette di pane fatto in casa.

esperienza slowfood salsiccia sirascusapress

Condividi: