Noto, dopo 3 anni e mezzo riprendono i lavori di recupero dell’ex convento San Domenico

condividi news

Il Sindaco:” Presto la struttura dell’ex convento San Domenico sarà riconsegnata alla città”

Sono ripresi questa mattina i lavori di riqualificazione del prestigioso edificio, sede dell’Istituto Matteo Raeli, per un importo complessivo di circa 5 milioni di euro, destinati al completamento del restauro, alla messa in sicurezza, all’ adeguamento sismico di tutta la struttura e all’efficientamento energetico.

Il Comune mira al completamento dei “lavori di riqualificazione entro due anni.” Gli interventi riprendendo oggi, dopo oltre 3 anni e mezzo dalla sospensione.

“L’obiettivo principale dell’amministrazione è di restituire questa prestigiosa struttura alla comunità, garantendo la sua fruizione e valorizzandola come un bene di interesse culturale e sociale.” Così il sindaco di Noto, Corrado Figura 

“Riprendere e portare a termine i lavori di riqualificazione nella struttura, assicurandosi che siano conformi agli standard di sicurezza e accessibilità” è la preoccupazione del primo cittadino che intende“creare spazi, il cortile ad esempio,  all’interno della struttura dedicati a iniziative culturali, mostre, eventi artistici e attività educative, con l’obiettivo di promuovere la cultura e coinvolgere la comunità.” La scommessa dell’Amministrazione comunale è quella di riconsegnare la struttura alla comunità come un luogo aperto e accessibile a tutti.

“Dopo aver effettuato un’analisi dettagliata dello stato attuale dei lavori di riqualificazione e aggiornarli secondo le normative vigenti, possiamo dire che si avvia a completamento un’altra opera irrisolta e trascurata al suo destino – conclude il Sindaco – ” il  completamento della riqualificazione darà nuova vita a un importante patrimonio locale, preservando la storia e la memoria della comunità.”

Altri Articoli

invia segnalazioni