Pachino, Gennuso(FI):”Presto interventi di decoro, messa in sicurezza ed edilizia popolare”

condividi news

Interventi urgenti e tavolo di programmazione

In un incontro mirato a affrontare questioni urgenti di bonifica e pulizia nelle zone circostanti a Via Mascagni, il deputato regionale Riccardo Gennuso di Forza Italia e il Commissario dello Istituto Autonomo Case Popolari (IACP) di Siracusa, Salvatore Di Salvo, hanno delineato una strategia concreta per migliorare la qualità della vita nelle aree adiacenti. L’incontro si è svolto stamattina e ha prodotto risultati tangibili per il rinnovo delle zone edilizie popolari a Pachino.

Il focus è stato dedicato agli interventi immediati di bonifica e pulizia nelle aree adiacenti a Via Mascagni. Il deputato regionale Gennuso e il Commissario Di Salvo hanno concordato sull’importanza di rispondere prontamente alle esigenze della comunità, implementando azioni rapide e mirate per migliorare il contesto ambientale e la vivibilità.

Oltre agli interventi urgenti è emersa la necessità di una visione a lungo termine per la manutenzione e gli interventi strutturali nelle edilizie popolari di Pachino. Il deputato Gennuso e il Commissario Di Salvo hanno concordato sulla creazione di un tavolo di programmazione dedicato, che coinvolgerà esperti del settore, rappresentanti della comunità e altri stakeholder. Questo tavolo avrà il compito di definire un piano strategico per le manutenzioni e gli interventi strutturali che garantiscano la sicurezza e la sostenibilità delle abitazioni popolari.

Alcuni interventi urgenti di bonifica e pulizia nelle aree adiacenti via Mascagni ed un tavolo di programmazione per le manutenzioni e gli altri interventi strutturali per l’edilizia popolare a Pachino.
“Sono grato al dottor Di Salvo – afferma Gennuso per l’attenzione dimostrata per affrontare sia l’emergenza sia gli interventi strutturali necessari nelle aree di edilizia residenziale pubblica di Pachino, nelle quali vivono centinaia di famiglie, cui vanno garantiti sicurezza e decoro.
Seguiremo da vicino l’evolversi della situazione, senza far mancare, se necessario, l’interlocuzione con tutte le istituzioni a partire dal Governo regionale.”

Altri Articoli

invia segnalazioni