Auteri (FdI): “Programmare la gestione turistica negli iblei, rivalutare l’Unione dei Comuni, tutelare i forestali”

condividi news

Auteri:”La politica non ha dato realmente nulla alla nostra zona iblea”

“La zona degli iblei e Pantalica, incastonata tra le due porte di Sortino e Ferla, meriterebbe molto di più. Eppure il turismo dalle grandi città non riesce ad arrivare in questi paesi meravigliosi, colpa (anche) di quello che chiamo da anni il carrozzone Unione dei comuni, senza progettualità, senza una gestione seria del patrimonio. Le dimissioni del sindaco di Buccheri da presidente dell’Unione dei Comuni evidenzia come all’interno dell’ente – oltre alla scarsa partecipazione alle sedute degli organi collegiali e il disinteresse di qualche amministratore – vi sia una profonda crisi organizzativa e una “faida” interna tra due settori che di fatto avrebbe portato a importanti ritardi nella deliberazione del rendiconto di gestione 2020 e del bilancio di previsione 2021-2023. Questo fa capire come in questi anni la politica non abbia dato realmente nulla alla nostra zona iblea. Che, ripeto e ricordo, manca di servizi: i turisti quando arrivano non trovano alcun punto ristoro, nessun centro informazione e tutto viene lasciato al caso. Non si può più continuare con questa superficialità, esultando per bus rimasti fermi nei depositi per anni e propinati come nuovi la scorsa primavera con tanto di conferenze stampa, dimostrando impreparazione nella promozione di un territorio così bello e importante. Voglio inoltre dedicare un pensiero a chi questo territorio lo cura, lo protegge, lo tutela: il corpo forestale. Sono un sortinese e voglio rappresentarli, quanto battaglie sono state fatte e poi lasciate al vento. Io ho parlato con tutti gli operatori e penso che possiamo ottenere il rispetto che merita chi si prende cura del territorio”.

Altri Articoli

invia segnalazioni