fbpx
<

Premiata con l’Epod di ieri la foto dell’astrofotografico Giannobile e Orazio Mezzio

Premiata con l’Epod di ieri la foto dell’astrofotografico Dario Giannobile e del giornalista Orazio Mezzio, direttore del Settimanale “Cammino” e socio della sezione Ucsi di Siracusa, infatti, si valorizza nel mondo Pantalica (sito Unesco) ed il patrimonio culturale di Sortino, custodito in buona parte nel convento dei frati cappuccini di Sortino. Nell’antichità l’uomo osservava il cielo e il movimento dei pianeti e riteneva che la terra fosse al centro dell’universo. Sono dovuti passare centinaia di anni prima che la scienza prendesse campo per come la conosciamo noi, nata dal metodo galileiano.

La visione dell’universo ha così iniziato ad espandersi mettendo il sole al centro del sistema solare. Ciò veniva insegnato già durante l’illuminismo, ma dovranno passare ancora molti anni affinché l’uomo possa acquisire la visione attuale del cosmo.

L’Astrologia cede pian piano passo all’Astronomia!

Di tutto ciò è testimonianza l’illustrazione riportata nel libro “Elementi di Fisica Sperimentale” del professore Giuseppe Saverio Poli istruttore di sua altezza reale il principe delle due Sicilie. Il libro è stato pubblicato nel 1793 e riporta delle illustrazioni dell’abate Antonio Fabris e Vincenzo Dandalo. In questa illustrazione il sistema solare è al centro dell’universo e i pianeti conosciuti sono: Mercurio, Venere, Terra e Luna, Marte, Giove, Saturno e Urano. E’ molto interessante inoltre notare che di Giove si conoscono solo i quattro satelliti galileiani mentre sono noti solo 7 satelliti di Saturno. Un altro interessante particolare è che Urano è chiamato con il nome del suo scopritore Herschel W. ed indicato con la lettera H. Rispetto alla pubblicazione del libro questo astro era stato identificato come pianeta solo 12 anni prima. L’illustrazione mostra anche il passaggio di tre comete di cui almeno due ricorrenti. Lo scatto è quindi un salto nel tempo e mostra come gli studenti del XVIII secolo studiavano e apprendevano le meraviglie del cosmo all’epoca conosciute.

Questa foto vuole essere una immagine simbolica che congiunge la lettura della tavola con lo sguardo al cielo dove, oltre alla via lattea, troviamo sulla sinistra i pianeti Giove e Saturno. Il luogo dello scatto è l’Anaktoron, il palazzo del principe, presso il sito Unesco di Pantalica, dove la mitologia si fa stora. Il libro è custodito presso la biblioteca del convento dei frati cappuccini di Sortino. Un ringraziamento particolare va al frate Matteo Pugliares per averc permesso di tenere il prezioso libro

L’Earth Picture of the Day (EPOD) è curato dalla Abarth Science Division della NASA e dall’Eos Project Scienze Office presso il Goddart Space Flight Center, in collaborazione con il consorzio Universities Space Research Association (USRA), e pubblica ogni giorno una suggestiva immagine commentata riguardante le scienze della Terra.

 

Condividi: