La Regione recepisce norma nazionale su semplificazione burocratica per eventi e spettacoli live

condividi news

“Una vittoria a metà perché purtroppo arriva a stagione inoltrata”

La Regione Siciliana ha recepito la normativa nazionale per la semplificazione della burocrazia per eventi e spettacoli, in ritardo di due anni rispetto al resto di Italia. Lo afferma l’assessore del comune di Melilli, Flora Incontro – che ha sostenuto l’iniziativa insieme ai colleghi aderenti al Re.A.C.T.S., la Rete degli Assessori alla Cultura, Turismo e Spettacolo degli Enti locali siciliani di cui fa parte il comune.

La nuova direttiva comporta:

Per le autorizzazioni in materia di sicurezza degli eventi live, vanno comunicati alla Questura, per la convocazione della Commissione di Pubblico Spettacolo verrà indetta per gli eventi con più di 200 spettatori. Per gli  spettacoli dal vivo fino a 1000 persone che si svolgono dalle ore 8.00 alle ore 23.00, basterà semplicemente trasmettere una comunicazione alla Questura.

“Si tratta, comunque, di una vittoria a metà perché purtroppo arriva a stagione inoltrata, ed è considerarsi valida fino al 31 dicembre prossimo.  Rimane, in ogni caso,  una prima battaglia vinta per gli Assessori alla Cultura, Turismo e Spettacolo che spesso riscontrano oggettive difficoltà in merito alla programmazione degli eventi a causa di queste norme.”

Grande soddisfazione per l’assessore Incontro,  auspicando che il recepimento della norma, in tutti i comuni siciliani, snellirà le procedure nel raccordo con le Questure, semplificando di fatto l’iter

Altri Articoli

invia segnalazioni