chiacchere digestivo sircusapress

Lascia un biglietto ai poliziotti: “Torno subito”, ma è ai domiciliari

condividi news

“Sono momentaneamente assente, se avete bisogno di me telefonate a questo numero”. Suonava pressappoco in questi termini il messaggio scritto su un foglio di carta e appeso all’uscio di casa di un siracusano agli arresti domiciliari. Una condotta di per se fuori dalle norme che, in un periodo di festa nel qual siamo tutti tentati ad essere più buoni, poteva forse essere perdonata dai poliziotti che hanno trovato il bigliettino affisso al cancello del pregiudicato.

Ma a far perdere la pazienza agli agenti delle volanti impegnati nel controllo di routine è stato il fatto che l’uomo non ha risposto alla telefonata. Peggio: il telefono era spento e lo è rimasto per tutte le successive chiamate. A quel punto ai poliziotti non è rimasto altro da fare che denunciare l’irrispettoso ed “evasivo” inquilino per inosservanza agli obblighi della detenzione domiciliare.

Una telefonata magari non ti salva la vita, ma rispondere ad una chiamata può certamente risparmiarti una denuncia.

Altri Articoli

invia segnalazioni