fbpx
<

Isaac Asimov, un’icona della fantascienza

Considerato il più grande scrittore di fantascienza, nonché visionario e divulgatore scientifico. Nacque il 2 gennaio 1920, ci lasciò oltre 500 tra libri e racconti, ideatore di tre leggi di robotica.

Quando si pensa alla fantascienza, specie in ambito letterario, è impossibile non parlare di Isaac Asimov. Già nel 1964 lo scrittore aveva dipinto un futuro che rappresentava uno spaccato piuttosto fedele della nostra vita attuale.

In uno dei suoi articoli, chiamato Future Fantastic e pubblicato nel 1989, Asimov ha predetto realtà come Facebook, YouTube e Google ancor prima che Tim Berners-Lee creasse il World Wide Web. “I network di computer consentiranno agli umani di essere più creativi che mai” si legge nel testo. “Le librerie, per esempio, si sposteranno nelle case degli utenti. I ragazzi di domani avranno un mezzo potentissimo per soddisfare la propria curiosità”. Già, perché oltre a social network e motori di ricerca, Asimov aveva predetto anche l’avvento di Wikipedia. A proposito del pubblicare i propri contenuti sul web – attraverso piattaforme come Facebook e YouTube e per non tralasciare infine i riferimenti ai “computer miniaturizzati” erano molti ed evidenti. Asimov insomma anticipa quelli che sarebbero diventati  elementi cruciale della vita moderna.

 

Condividi: