siracusapress

La mortadella, ricca di aminoacidi e micronutrienti: un alimento da riscoprire nella dieta quotidiana

condividi news

Mortadella: un alimento da riscoprire nella dieta quotidiana?

La mortadella, celebre protagonista dell’imitazione televisiva degli anni ’90 condotta da Corrado Guzzanti, ha da tempo conquistato un posto d’onore nella cultura gastronomica italiana. Tuttavia, nonostante la sua popolarità, sono ancora molti a considerarla un alimento poco salutare, grasso e difficile da digerire. Ma quali sono i reali benefici nutrizionali di questo gustoso salume?

Secondo Mauro Minelli, immunologo e responsabile per il Sud della Fondazione di Medicina Personalizzata, la mortadella offre una sorprendente varietà di vantaggi per la salute. Contrariamente alla percezione comune, questo prelibato salume contiene proteine ad alto valore biologico, che includono tutti gli aminoacidi essenziali necessari al corpo umano. Inoltre, è ricca di micronutrienti e minerali preziosi come ferro, fosforo e zinco.

Queste caratteristiche rendono la mortadella un’opzione interessante per una dieta equilibrata. “La mortadella ha un notevole valore saziante grazie al suo alto contenuto proteico”, spiega Minelli. “Inoltre, essendo ricca di vitamine del gruppo B, supporta i processi metabolici dell’organismo, contribuendo alla corretta sintesi di energia dai grassi, proteine e carboidrati”.

Ma le qualità salutari della mortadella non si fermano qui. Grazie alla presenza di numerosi minerali e proteine, questo salume può essere particolarmente benefico per il sistema immunitario. Questo lo rende un’opzione ideale per coloro che cercano un’alimentazione ricca di nutrienti, soprattutto per gli sportivi che hanno bisogno di un sostegno nutrizionale adeguato.

Inoltre, la mortadella si distingue dalle altre carni rosse per il suo maggiore contenuto di grassi insaturi, tra cui gli omega 3, omega 6 e omega 9, che sono fondamentali per mantenere una buona salute cardiovascolare. “L’alto contenuto di acido oleico presente nella mortadella stimola la produzione di ormoni, favorisce la rigenerazione delle membrane cellulari e contribuisce alla produzione di energia”, aggiunge Minelli.

Altri Articoli

invia segnalazioni