fbpx

“Siracusa scrive (…ma poi legge?)”, domani ultima conversazione con Enzo Frontera

Arriverà domani alla conclusione il programma di “Siracusa scrive (…ma poi legge?)”, il ciclo di conversazioni e presentazioni di libri di autori siracusani che per tre mesi, dal 21 giugno scorso, ha tenuto compagnia agli appassionati della lettura e della parola nel Dehors della Pasticceria Neri.

Nel corso di questi intensi novanta giorni sono stati protagonisti quindici autori diversi e sono stati presentati quattordici libri. Numerosi anche gli appuntamenti del cartellone “Extra” proposti: dalla lettura scenica a cura di Carmelinda Gentile, la Beba della versione tv de “Il commissario Montalbano”, per rendere omaggio alla memoria di Andrea Camilleri a due anni dalla scomparsa, a una riflessione a più voci che ha coinvolto magistrati ed avvocati sul processo penale, in occasione del 29. anniversario della strage di via D’Amelio, passando per la riflessione a tutto tondo sul mestiere dell’attore con Michele Dell’Utri.

Ed all’insegna dell’Extra sarà anche la chiusura, domani martedì 21 settembre, alle 18,30,con una conversazione sul tema “Dai libri alla realtà: investigazioni e polizia di prossimità” con il primo dirigente della Polizia di Stato Enzo Frontera, oggi dirigente della Divisione Polizia Amministrativa e Sicurezza della Questura di Bologna ma sino a un paio di anni fa dirigente della Digos della Questura di Siracusa.

A dialogare con Enzo Frontera sarà il giornalista Aldo Mantineo, curatore e coordinatore di questo ciclo di presentazioni e conversazioni assieme all’imprenditore dolciario, e “provocatore culturale” per passione, Franco Neri che, come di consueto, farà gli onori di casa.

Condividi: